Broken links

To content | To menu | To search

Tag - debian

Entries feed - Comments feed

Wednesday 12 July 2017

ownCloud upgrade

Appunti di un aggiornamento di ownCloud da 9.1.4 a 9.1.6 installata su Debian 8



Preliminari

Log in owncloud come admin e disabilita ogni thirdy parts apps

Accertati di avere un backup, in particolare il db MySQL, config e dati di ownCloud

cd $HOME

mkdir owncloud-backup

mysqldump -u root -p --all-databases --events | gzip > $HOME/owncloud-backup/oggi-sql.gz

rsync -Aax /var/www/owncloud/config $HOME/owncloud-backup

rsync -Aax /var/www/owncloud/data $HOME/owncloud-backup

Upgrade ownCloud

Controlla di avere il repositorio di ownCloud abilitato in /etc/apt/sources

apt-get update ; apt-get upgrade

Run occ upgrade

cd /var/www/owncloud/

sudo -u www-data php occ upgrade

Esci da maintenance mode

sudo -u www-data php occ maintenance:mode --off

Finale

Applica i permessi corretti, nel caso

Riabilita le third-party apps, nel caso

Riavvia apache

service apache2 reload






Friday 29 March 2013

Debian squeeze on X60 Lenovo Thinkpad

Mi hanno regalato (grazie!) un vecchio Thinkpad senza batteria.
ThinkPad Lenovo X60, 120GB HD, 2GB RAM, GenuineIntel Core Duo T2400 1.83Ghz, US keyboard

Bella macchina leggera e simpatica. Non avendo un un cd drive, devo installare il sistema operativo via chiavetta Usb.
Prendo una chiavetta da almeno 256Mb (nel mio caso userò una Kingston da 2Gb) e ci butto dentro un bootloader e un sistema operativo, scelgo Debian 6.0 aka "Squeeze". E riavvio dalla chiavetta (che nel mio caso vedo in /dev/sdb1).


$ sudo -s
# umount /dev/sdb1
# wget ftp://ftp.debian.org/debian/dists/stable/main/installer-i386/current/images/hd-media/boot.img.gz
# zcat boot.img.gz > /dev/sdb1
# mount /dev/sdb1 /mnt
# wget http://cdimage.debian.org/debian-cd/current/i386/iso-cd/debian-6.0.7-i386-netinst.iso
# cp debian-6.0.7-i386-netinst.iso /mnt/
# shutdown -r now

Parte l'installer, devo usare un cavo di rete perché i driver per la scheda wireless non sono disponibili fino a che non avrò completato l'installazione

Audio in/out funziona, Il monitor prende 1024x768 60Mhz. Tutto ok OOTB.

WIreless
attivo il repositorio non-free e installo i driver iwlwifi
apt-get install firmwire-iwlwifi wireless-tools wpasupplicant

Alcuni appunti di viaggio:

Illuminazione tastiera: FN+PGUP
Luminosità schermo: FN+Bottoni in alto-dx

Installo Gnome-Do e passa la paura del cursorino malefico in mezzo alla tastiera

Alcune scorciatorie da tastiera generiche GNU/Linux:

CTRL-ALT-F5 mi manda sulla console n. 5 (ad es.)
CTRL-ALT-L lock screen
CTRL-ALT-DELETE log out
ALT-F2 run application
ALT-F1 menu
ALT-SPACE window menu
ALT-F10 toggle maximization state
ALT-F4 close window
ALT-TAB move between windows
CTRL-ALT-D hide windows and show desktop
CTRl-ALT-LEFT switch to workspace and the left

Software

Per installare Cinelerra aggiungo il repositorio multimedia in /etc/apt/sources
deb http://www.debian-multimedia.org/ stable main non-free
Mixxx va installato a mano
Skype repos: deb http://download.skype.com/linux/repos/debian/ stable non-free
Dropbox repos: deb http://linux.dropbox.com/debian squeeze main
Backport repos: http://backports.debian.org/debian-backports squeeze-backports main contrib non-free

Accentate
ogni tanto ho bisogno di usare le accentate, elenco qui le scorciatoie di tastiera che uso
cambio il layout tastiera da US a US-internazionale
per fare le vocali accentate basta precedere la vocale dall'accento grave o acuto. `+a=à '+a=á
ALTGR+5 = €
SHIFT+TILDE+n = ñ
ALTGR+,+c= ç

Saturday 14 November 2009

Grub _non_ va nella MBR

Triboot Macbook Intel with Mac OS X, Linux, Windows (Italian Howto)

Ho fatto una tripla partizione del disco rigido di un Macbook Intel 2,1 per far girare Macosx 10.6, WIndows Xp e Debian 5.03. Il vero motivo di tutto ciò potrà sembrare futile ai più: giocare a Grim Fandango. Chi l'ha giocato sa di che parlo, chi non l'ha fatto dovrebbe procurarsi il senso d'astrazione necessario alla comprensione; senza dimenticare un dvd d'installazione Mac OS X 10.6, un cd Windows Xp, un cd Debian oppure Ubuntu e un pò di pazienza.

prima parte: Mac OS X
Avvio il portatile da un dvd d'installazione Macosx 10.6, tenendo premuto il tasto OPT all'avvio, prima di installare il sistema operativo formatto il disco rigido con Disk Utility per ottenere 3 partizioni nel seguente ordine e formato: mac (extended journaled), linux (whatever), windows (fat32).

  • Non lascerò spazi nel nome di nessuna delle tre partizioni che chiamerò: Macintosh_HD, Linux, BOOTCAMP.
  • Consiglio di tenere un minimo di 20GB per ognuna delle partizioni per evitare problemi.
  • Evita di fare più di tre partizioni altrimenti sia Bootcamp che Windows potrebbero rognare.
  • E' importante che la partizione che conterrà Windows sia l'ultima in fondo.

A questo punto procedo coll'installazione (custom per evitare di installate tutte le lingue) di Mac OS X. Giunto alla fine riavvio e aggiorno il sistema e installo i programmi che mi interessano fino a che sono soddisfatto.

seconda parte: Windows
Da Mac, installo Refit che mi servirà d'ora in poi (anche) ad evitare di tenere premuto OPT ad ogni avvio.
Nota che non ho utilizzato Bootcamp per partizionare il disco rigido ma l'ho partizionato prima, dunque non userò Bootcamp se non per i driver di Windows come vedremo tra poco.
Inserisco il disco d'avvio di Win Xp e spengo e riaccendo il computer (quanto basta perché Refit funzioni). Refit all'avvio mi domanda da dove desidero riavviare, scelgo il cd windows e procedo alla lunga installazione di Windows, durante la quale formatto la partizione chiamata BOOTCAMP in quick fat32. Giunto alla fine dell'installazione, riavvio e da Windows inserisco il dvd Macosx 10.6 e lascio che Bootcamp installi i driver per la scheda grafica, bluetooth, scheda wifi, scheda audio, ecc. Ci vogliono diversi minuti ed alla fine tutto funziona. A questo punto tolgo il dvd, riavvio e controllo che sia Mac OS X che Windows Xp siano in buona forma.

terza parte: GNU/Linux
Refit ha preso come default boot Mac OS X, se non sta bene, edita il file /efi/refit/refit.conf
Inserisco il cd Debian e riavvio da questo, scelgo "expert mode", partiziono e formatto la parte di disco che avevo riservato e labellato Linux segnandomi la posizione delle partizioni e vi installo il sistema operativo GNU/Linux.
Arrivato alla fine mi viene chiesto se voglio installare Grub nella MBR, non lo faccio e invece la installo nella partizione che contiene Linux, nel mio caso /dev/sda3.
Attenzione: se install Grub nella MBR ti giochi Windows che non rivedrai al riavvio.

Grub usa un sistema tutto suo per nominare le partizioni, intanto inizia a contare da zero, dunque la partizione numero 3 per Grub sarà la numero 2. Dunque la partizione /dev/sda2 la chiama hd0,1 e quella /dev/sda3 la chiama hd0,2 e così via.

Una volta installato Grub nella partizione Linux e non nella MBR al riavvio refit mostrerà un triboot come nell'immagine sotto.
L'ultimo passo è usare Refit dal menu d'avvio per riordinare le partizioni (seconda icona in basso da sx) incrocia le dita, fai un sospiretto che dura pochi secondi e verifica che oltre l'apparenza ognuno dei sistemi operativi si avvi come deve. Se tutto funziona, congratulazioni! Adesso sí che puoi giocare a Grim Fandango. ;-)

triboot refit